MONUMENTI AD ALTOMONTE

   

CONVENTO DOMENICANO                                                        Attiguo alla Chiesa di S. Maria della Consolazione, lo splendido edificio fu probabilmente edificato a partire dalla prima metà del XV secolo per volere della contesa Cobella Ruffo, e poi gradualmente ingrandito nei secoli successivi. Centro della fervente riforma domenicana in Calabria, il convento ospitò nel corso del tempo diversi personaggi e studiosi illustri, tra cui frate TOMMASO CAMPANELLA, che vi scrisse "Philosophia sensibus demostrata" e forse vi intuì¨ la sua massima opera "La Città del Sole".Strutturalmente notevole il Chiostro quattrocentesco a due ordini, con pilastri quadrati, archi romani e volte a crociera. Attualmente, il Convento è di proprietà comunale ed è stato quasi interamente ristrutturato e, ai diversi piani, ospita il Museo Civico, la Biblioteca Civica e quella Storica, la Pinacoteca Comunale di Arte Moderna, spazi espositivi per mostre, una sala convegni con 300 posti ecc.

CASTELLO DEI SANSEVERINO                                                  Creatosi per progressivo allargamento dell'antico sito difensivo normanno, il Castello fu verosimilmente rimaneggiato più volte tra il XV ed il XVIII secolo, è appartenuto alle famiglie dei Sangineto, Ruffo e Sanseverino. Successivamente all'eversione feudale del periodo francese, è appartenuto a diversi proprietari, e perciò risulta molto rimaneggiato. Ancora notevoli sono il cortile interno, con grazioso loggiatino e tracce di affreschi, e la caratteristica Piazzetta del Vaglio, che costituiva il centro della vita del borgo medievale. Un'ampia ala è stata recentemente restaurata da proprietari privati e trasformata in un esclusivo albergo e ristorante 5 Stelle.

LA CHIESA DI SAN GIACOMO APOSTOLO                                     Anche se è meno conosciuta e studiata, la Chiesa di S. Giacomo è la più antica di Altomonte, dato che la sua esistenza sembra certa già nell'XII secolo. La Chiesa matrice venne rimaneggiata nei secoli successivi ed attualmente mantiene forme tardo barocche. Oggetto di lavori di restauro non ancora conclusi, l'edificio vanta un bel portale in pietra scolpita ed intagliata del '700, mentre sull'esterno la parte bassa del campanile ospita una delle probabili porte medievali del borgo, con lapide ed iscrizione. Di pregio anche i documenti dell'Archivio parrocchiale, oggi custoditi in altra chiesa ed in fase di riordino.

CHIESA DI SAN FRANCESCO DI PAOLA                                    Fondata nel 1636, in occasione della proclamazione a patrono di Altomonte di San Francesco di Paola, la chiesa (ultimata nel 1770) ha forme barocche, con navata unica ed abside di forma quadrata. Pregevoli gli stucchi e gli affreschi delle pareti e della volta a botte, realizzati da artista calabrese intorno al 1770 e raffiguranti miracoli di San Francesco e scene dedicatorie. Notevoli il coro ed il pulpito, in legno intagliato e scolpito, del 1775. Belle le tre tele di scuola napoletana del '700 dell'abside (Natività, Visita dei re Magi, Annunciazione).

CONVENTO  DEI FRATI MINIMI                                          Annesso alla Chiesa di San Francesco e costruito nello stesso periodo, il convento nel Decennio francese fu adibito a residenza dal Generale napoleonico Desvernois; restituito ai frati dai Borboni, finì poi allo Stato italiano. Notevole il Chiostro, con pilastri quadrati ed archi romani, luminoso e leggero. Interamente restaurato, dal 1979 è la sede del Municipio di Altomonte e conserva, nei corridoi e nelle stanze, numerose opere d'arte e mobilia antica di pregio.

ANFITEATRO                                                     Sapientemente incastonato tra le case ai piedi del centro storico, senza alterarne l'antico fascino, si trova il Teatro, inaugurato nel 1988. Da allora ogni estate la struttura è sede principale del Festival Euromediterraneo, rassegna di teatro, musica, danza, ed arti visive assurta ormai ad importanza nazionale e che negli scorsi anni ha portato in Calabria i nomi più prestigiosi del mondo dello spettacolo italiano e straniero, riscuotendo straordinario successo di pubblico e critica. Il Festival si svolge ogni anno su un tema diverso, tra l'ultima settimana di luglio e metà agosto. Il teatro richiama le strutture greco-romane analoghe, ha una platea capace di 1100 posti a sedere e ha sotto il corpo palcoscenico i camerini ed i servizi per gli artisti. Davanti al teatro è stato creata una gradevole piazza che si trasforma in capace parcheggio per le serate di spettacolo.

 Altomonte Informazioni  Tel. 0981.948804 Tel. 0981.948041 Dista da Civita Km 35.