MUSEO DIOCESANO DI ARTE SACRA 

     

Attiguo alla Cattedrale, il Museo Diocesano è stato istituito nel 1952 dall'arcivescovo Giovanni Rizzo come segno di un glorioso passato, che ha visto    Rossano emergere soprattutto in età bizantina. In due sale, ottenute riattando opportunamente i locali della Sagrestia della Cattedrale, vennero raccolte testimonianze artistiche, suppellettile sacra e liturgica insieme ad altro materiale documentario di varia epoca a degna corona del Codex Purpureus.     
Nel corso di questi anni il Museo ha avuto alcuni ritocchi strutturali, il più significativo dei quali nel 1977 ad opera dell'arcivescovo Antonio Cantisani. Nel 1985-86 l'arcivescovo Serafino Sprovieri avviò la ristrutturazione di un'ala del Palazzo Arcivescovile da destinare a Museo. Dopo anni di  lavori, il 9 dicembre 2000, la nuova sede del Museo potè essere inaugurata dall'arcivescovo Andrea Cassone.                                              
La nuova e più ampia struttura ha consentito un allestimento più adeguato e razionale degli spazi espositivi, oltre al recupero di molteplici altre       testimonianze artistiche e storiche, prima accantonate. Nel nuovo contesto, pertanto, le collezioni sono offerte ai visitatori con successione tematica e possibilmente cronologica in modo da facilitare una fruizione più ordinata e significativa.

Rossano Calabro Informazioni Tel. 0983.525263 Dista da Civita Km 49.